We use cookies on the site for our own business purposes including keeping track of your preferences and collecting aggregated statistics to analyse how our site is used. By using this site you agree that a cookie is stored.

Visione perfetta e precisa

Seiko in giapponese vuol dire precisione. E il nostro obiettivo è proprio la precisione. Dal più piccolo dettaglio ai processi più innovativi. Seiko offre lenti di alta gamma, realizzate su misura per lo stile di vita e le necessità visive personali. Perfettamente adatte a qualsiasi uso, ambiente e occasione, permettono di ottenere una visone periferica nitida in qualsiasi circostanza.

Come leggere la prescrizione

Molto probabilmente se si è miopi, ipermetropi o astigmatici, il proprio difetto visivo è già chiaro. Ma comunque possono risultare un po' meno chiare tutte le cifre e le abbreviazioni riportate sulla prescrizione.

OD e OS

OD e OS sono abbreviazioni di oculus dexter e oculus sinister, "occhio destro" e "occhio sinistro" in latino. La prescrizione potrebbe anche avere una colonna denominata OU che è l'abbreviazione di oculus uterque, che vuol dire "ciascun occhio".

Sfera (SF)

Questo valore indica il potere della lente misurato in diotrie (D). Se il numero ha un segno meno (–), si è miopi, mentre un segno più (+) o l'assenza di tale segno indica che si è ipermetropi.

Cilindro (CIL)

Il valore indica il potere diottrico della lente per correggere l'astigmatismo. Se non vi sono cifre, non si soffre di astigmatismo.

Asse

Il valore dell'asse specifica in quale direzione il potere del cilindro deve essere orientato per correggere l'astigmatismo.

Addizione (ADD)

Per correggere la presbiopia, l'aggiunta di diottrie positive viene effettuata nella porzione inferiore delle lenti multifocali. La cifra specifica quante diottrie vanno aggiunte.

Prisma

Raramente è necessario compensare problemi di allineamento degli occhi. Le diottrie prismatiche sono una unità di misura che indica il numero di diottrie necessarie per correggere il difetto.

Ulteriori informazioni

L'ottico può anche scrivere indicazioni specifiche sulla prescrizione, quali trattamento antiriflesso, lenti fotocromatiche o lenti progressive.

Quali sono le lenti migliori per me?

La scelta non dipende soltanto dall'esame della vista e dalla prescrizione. Per trovare le migliori lenti possibili vanno presi in considerazioni anche l'aspetto, i gusti personali e lo stile di vita. Più si collabora attivamente alla scelta delle lenti da vista, migliore sarà il risultato finale ottenuto. 

Lenti asferiche

Le lenti asferiche offrono un profilo più sottile e attraente e una visione periferica più nitida delle lenti da vista tradizionali.

Lenti in plastica con alto indice di rifrazione

Sono più sottili e leggere delle lenti tradizionali e offrono una migliore protezione integrata contro i raggi UV. Rappresentano la scelta ideale se si cercano delle lenti più sottili e una montatura più attraente.

Lenti con tecnologia Wavefront

Lenti vengono prodotte sulla base di misurazioni estremamente precise della quantità di luce che attraversa la pupilla e che consentono di definire ulteriormente la chiarezza visiva.

Lenti in policarbonato e trivex

Le lenti più leggere disponibili con una resistenza agli urti dieci volte superiore delle normali lenti in plastica. Rappresentano la scelta ideale per gli occhiali di sicurezza, gli occhiali sportivi e quelli per bambini.

Lenti fotocromatiche

Si tratta di lenti trasparenti sensibili alla luce che forniscono una protezione UV al 100% e si scuriscono automaticamente alla luce solare. Inoltre, sono le migliori lenti disponibili per proteggere dalla luce durante tutta la giornata e in qualsiasi ambiente.

Lenti polarizzate

Le lenti polarizzate diminuiscono il riverbero proveniente da superfici piane che riflettono la luce, nonché riducono l'affaticamento agli occhi. Rappresentano la scelta ideale quando il riflesso della luce solare sull'acqua o sul vetro disturbano la vista.

Trattamento antiriflesso

Si tratta di uno dei trattamenti aggiuntivi più richiesti. Riduce i riflessi che possono distrarre e rende gli occhi chiaramente visibili. Riduce anche il riverbero e permette agli occhi di ricevere una maggiore quantità di luce, migliorando la vista di notte.

La differenza tra la lavorazione tradizionale della lente e il Digital Surfacing

Tradizionalmente la lente viene lavorata in base alla prescrizione utilizzando uno strumento creato appositamente per tale prescrizione. Con il Digital Surfacing sulla lente vengono create delle aree personalizzate avanzate che consentono di adattare ciascuna delle lenti alle esigenze personali.

Sebbene la lavorazione tradizionale venga utilizzata per la maggior parte delle prescrizioni, un laboratorio digitale può anche utilizzare lenti monofocali semilavorate per produrre lenti progressive, aumentando l'offerta di colori e dimensioni disponibili per le lenti personalizzate. In alcuni casi, con montature avvolgenti fortemente incurvate la tecnologia Digital Surfacing è in grado di creare prescrizioni più forti rispetto alla lavorazione tradizionale.

tecnologia all'avanguardia

L'unione di tecnologia all'avanguardia e straordinaria fattura individuale consente a SEIKO di creare le lenti più avanzate sul mercato, in grado di fornire la migliore chiarezza visiva possibile.

la vista determina le prestazioni

In qualsiasi campo, le prestazioni dipendono dalla vista. Per ottenere il successo, è imprescindibile avere un'ottima vista.